top of page

Arriva il caldo e senti le gambe stanche e pesanti?

Questo problema è una spia di un inestetismo e non solo...gambe stanche e pesanti, caviglie gonfie e dolore sono i primi segnali di una cattiva circolazione, che se non viene tenuta sotto controllo può degenerare in patologie croniche.


Sintomi della pesantezza alle gambe

Con il caldo questi sintomi si aggravano, evidenziando la presenza di piccoli capillari e di varici (le cosiddette vene varicose) che si evidenziano maggiormente su polpacci e caviglie, con un aspetto simile a dei cordoncini bluastri e tortuosi.

Questi disturbi sono accompagnati da crampi, dolore e bruciore, per questo motivo non possiamo solo parlare di inestetismo ed è importante fare prevenzione.


Può esserne colpita tutta la popolazione, ma senz’altro predilige le donne (soprattutto se hanno avuto diverse gravidanze), persone in sovrappeso e - trattandosi di un’alterazione legata anche al processo di invecchiamento - anche le persone non più giovani.


Altri soggetti predisposti sono i fumatori, i diabetici e gli ipertesi.


Qual è la causa della stanchezza alle gambe?

Quando la circolazione venosa funziona bene, il deflusso venoso regola il ritorno del sangue dal basso verso l’alto, ossia nella direzione opposta alla forza di gravità, grazie alle valvole venose e al trofismo muscolare.


Se tutto questo equilibrio, per un insieme di fattori, viene meno le vene si dilatano e le valvole si sfiancano. Il sangue ristagna e defluisce verso le caviglie e il piede anziché’ risalire verso l’alto, generando così i disturbi citati precedentemente.


Per questo motivo è importante cercare di mantenere il tono muscolare degli arti inferiori e non solo! È importante anche il tono cutaneo, perché entrambi favoriscono il buon funzionamento dei vasi venosi e di tutta la rete di micro-capillari venosi situati nella e sotto la pelle.


Come puoi prevenire ed intervenire su gambe stanche e pesanti

Per fare prevenzione è importante tutto l’anno cercare di fare esercizi muscolari mirati, quali stretching, nuoto, esercizi in acqua, pilates, oppure semplicemente camminare per almeno 20 minuti tutti i giorni.


È altrettanto importante affidarsi annualmente ai professionisti del benessere per eseguire il drenaggio manuale linfatico, che risulta ad oggi essere il migliore strumento per una buona prevenzione.


Affidarsi alla professionalità di Alter-Ego vuol dire ricevere un protocollo di lavoro specifico per il proprio disagio venoso. Inoltre, le nostre operatrici saranno in grado di consigliare in modo personalizzato l’uso di tisane e creme con azione drenante e tonificante, in modo di favorire un rinforzo dal punto di vista circolatorio.


Nel nostro centro già da anni i nostri clienti si affidano alla nostra esperienza proprio perché’ hanno capito l’importanza della prevenzione.


Va tenuto conto, per chi vuole iniziare questo percorso, che nei primi mesi i protocolli di lavoro sono i più impegnativi per ottenere un risultato più efficace e veloce, ma una volta compreso questo valore è il cliente stesso che vuole continuare costantemente perché’ si sente bene e apprezza i risultati!


Continua a seguire i nostri post durante l'estate per avere altri consigli!




21 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page